See Primark and die !

TEATRO BELLI

Esosementi e Teatro Belli di Antonio Salines 

presentano

See Primark and Die!

di Claire Dowie

traduzione e adattamento di Elena Maria Aglieri e Carlo Emilio Lerici

con Martina Gatto

regia Dafne Rubini

direzione creativa Ivan Specchio

organizzazione Pamela Parafioriti

aiuto regia Federica Balducci

disegno Luci Alessio Pascale

in accordo con Arcadia Ltd per gentile concessione di Claire Dowie

dal 25 al 27 novembre ore 21

Teatro Belli -Roma

per TREND – Nuove Frontiere della Scena Britannica

“Tutto il capitalismo ruota intorno alla merda cercando di coprirne l’odore.”

Debutta in prima assoluta, nell’ambito della XXI edizione della Rassegna Trend – Nuove Frontiere della Scena Britannica, dal 25 al 27 novembre al Teatro BelliSEE PRIMARK AND DIE! di Claire Dowie, con Martina Gatto e la regia di Dafne Rubini

Una drammaturgia innovativa, moderna, brillante e allo stesso tempo tagliente, che parte dall’analisi della nostra società contemporanea, dominata dal consumismo, per approdare a riflessioni intime ed esistenzialiste.

Negozi, vetrine, alimentari, supermercati, prodotti, prodotti superscontati, alimenti bio a chilometro zero.  Le nostre città sono ormai invase da qualsiasi tipo di tentazione acquistabile. 

Cosa succederebbe se un giorno, svegliandoti, non riuscissi più a comprare nulla?

È quello che accade alla protagonista del testo di Claire Dowie, prima di mettere piede nel suo negozio preferito. L’incapacità – quasi la fobia – di acquistare si impossessa di lei, trascinandola in una serie di situazioni sorprendenti e disorientanti. 

Irriverente e poetico, attuale e ironico, “See Primark and Die!” rispecchia la tradizione della stand-up comedy britannica, mettendo in primo piano la parola, il più delle volte sfacciata e imprevedibile. 

D’altronde, cos’altro avrebbe potuto fare in una società capitalistica e consumistica?

“See Primark and Die!” arriva per la prima volta nella sua versione italiana con la regia fresca e puntuale di Dafne Rubini e l’energia interpretativa di Martina Gatto.

Lo spettacolo strizza l’occhio alla stand up comedy. Sorprende, disarma con un sorriso e poi colpisce. Sarcastico e diretto nel rappresentare le follie del nostro tempo ( di cui i siamo liberi schiavi come centrifugati in una lavatrice di impulsi) senza lasciarsi scappare l’occasione di evocare atmosfere liriche e sensazioni forti.  E’ un testo perfettamente bilanciato e ciò che richiede nella messa in scena è autenticità e spontaneità. Due cose che, per contraddizione, richiedono molto allenamento. 

Inoltre, dalle parole di Claire Dowie nasce in Ivan Specchio, direttore creativo per la versione italiana di “SEE PRIMARK AND DIE!”, l’idea di TOMBY.IT , un e-commerce che propone un kit per costruire in maniera autonoma una fantastica ed ecologica bara di cartone.

Innumerevoli i vantaggi: è ecologica, biodegradabile, rispetta l’ambiente ma, soprattutto, è unica! 

Possiamo personalizzare il cartone colorandolo, facendo dei disegni, attaccando fotografie oppure scrivendo delle frasi affettuose in ricordo del defunto, come si fa per il braccio ingessato dell’amico.

Un’idea tanto semplice quanto geniale (e folle!). 

Online www.tomby.it

per info e prenotazioni

06/5894875

info@teatrobelli.it

www.teatrobelli.it

Ufficio Stampa CompagniaMaresa Palmacci tel. 348 0803972; palmaccimaresa@gmail.com